Cerca
Cerca
Close this search box.

FAMILIARI A CARICO: I VANTAGGI DELL’ISCRIZIONE AL FONDO PENSIONE EUROFER

Oggi le prospettive per l’età pensionabile e l’importo delle pensioni non sono incoraggianti e le nuove generazioni si troveranno di fronte a una situazione ancora peggiore.

È diventato quindi fondamentale iniziare a costruire una pensione integrativa non solo per noi stessi, ma anche per i figli e gli altri familiari fiscalmente a carico. In questo articolo, dopo avere riportato i requisiti indicati dall’Agenzia delle Entrate per considerare un familiare come fiscalmente a carico, vengono sintetizzati i vantaggi della loro iscrizione a un Fondo pensione come Eurofer e i benefici ottenibili da chi li iscrive.

Familiari fiscalmente a carico: chi sono e quali sono i requisiti

Dal punto di vista fiscale, l’Agenzia delle Entrate considera come familiari fiscalmente a carico i membri della famiglia, come i figli e il coniuge anche se non conviventi, che hanno un reddito complessivo inferiore a € 2.840,51 nell’anno fiscale corrente, al lordo degli oneri deducibili.

I figli con età inferiore ai 24 anni, inoltre, vengono considerati fiscalmente a carico se percepiscono un reddito complessivo uguale o inferiore a € 4.000, sempre al lordo degli oneri deducibili. Per ulteriori informazioni e per saperne di più sui requisiti dei familiari fiscalmente a carico, è possibile consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate.

I vantaggi per i familiari iscritti al Fondo Eurofer

Iscrivere un familiare fiscalmente a carico al Fondo Eurofer comporta numerosi benefici. Innanzitutto, permette di sfruttare al massimo il “fattore tempo”: versando già da oggi le somme desiderate (anche piccole) e lasciandole investite a lungo termine, lo “sforzo” necessario per accumulare un montante sufficiente a mantenere un tenore di vita adeguato del familiare anche dopo che questo sarà andato in pensione sarà decisamente minore.

In più, iscrivere al Fondo un familiare fiscalmente a carico gli consente di acquisire più facilmente “anzianità” nella previdenza complementare. Questo può tornare estremamente utile sia per l’accesso a determinate prestazioni sia per l’accesso a regimi fiscali agevolati. Ad esempio, è possibile richiedere un’anticipazione sulle somme accantonate dopo 8 anni dall’iscrizione se necessarie per l’acquisto della prima casa (anticipo conseguibile fino al 75%) o per altre motivazioni particolari (fino al 30% della somma accumulata); oppure, il familiare a carico può richiedere in qualsiasi momento un anticipo delle somme in caso di spese mediche per situazioni gravi (con una tassazione massima agevolata del 15%). Per maggiori informazioni sull’anticipo delle somme, è possibile puoi fare riferimento all’articolo 13 dello Statuto o al Documento sulle anticipazioni.

La quota di adesione del Fondo Eurofer è inoltre tra le più basse del mercato. Per i familiari fiscalmente a carico, infatti, il costo una tantum di adesione è di €2,58, corrisposto direttamente dal lavoratore che effettua l’iscrizione, mentre la quota associativa annua è di € 11 (per l’anno 2023). Cifre significativamente inferiori rispetto ad altri prodotti finanziari e previdenziali. Puoi verificare questa informazione confrontando l’ISC (Indicatore Sintetico dei Costi).

Infine, l’iscrizione di un familiare a carico al Fondo pensione non è vincolante: una volta che questi inizierà a lavorare, infatti, avrà la libertà di spostare la posizione previdenziale maturata presso Eurofer verso un’altra forma pensionistica a cui accederà in virtù del rapporto di lavoro che avrà instaurato.

I vantaggi per chi iscrive un familiare al Fondo Eurofer

L’iscrizione dei familiari fiscalmente a carico al Fondo Eurofer comporta dei vantaggi anche per chi effettua l’iscrizione per loro conto.

Gli importi versati in favore del familiare a carico, infatti, sono deducibili nell’importo annuo massimo di € 5.164,57; questa cifra concorre alla riduzione del reddito imponibile al momento della dichiarazione dei redditi, permettendo al soggetto di beneficiare di uno sconto fiscale pari almeno al 24,5%. Si ricorda tuttavia che la deduzione spetta in primis al familiare stesso, nel caso percepisca un reddito, e solo successivamente a chi ha effettuato l’iscrizione per la parte eccedente.

Fondo Eurofer: un futuro migliore per chi ami

L’iscrizione dei familiari fiscalmente a carico al Fondo Eurofer permette loro di avere un futuro previdenziale migliore. Oltre ai vantaggi elencati, è importante sottolineare come il tempo sia un alleato fondamentale: iniziare il prima possibile a investire nel Fondo consente di massimizzare tutti i benefici, nonché di accumulare somme previdenziali più consistenti.Hai deciso? Contattaci e inizia a costruire un futuro previdenziale migliore per i tuoi cari.

Condividi su

Articoli correlati

2023 da record per i fondi pensione: i risultati rilevati da COVIP

2023 da record per i fondi pensione: i risultati rilevati da COVIP

Un approfondimento sui risultati raggiunti nel 2023: dall’aumento delle adesioni alla crescita in doppia cifra per i comparti azionari.

Online il Prospetto delle Prestazioni Pensionistiche – Fase di Accumulo

Online il Prospetto delle Prestazioni Pensionistiche – Fase di Accumulo

Prospetto delle Prestazioni Pensionistiche - Fase di Accumulo ora disponibile

Accesso all’Area Riservata tramite CIE e SPID

Accesso all’Area Riservata tramite CIE e SPID

Accedere all'Area Riservata è ora più facile grazie a SPID e CIE.

La dichiarazione dei versamenti volontari 2023 è ora disponibile

La dichiarazione dei versamenti volontari 2023 è ora disponibile

Un aggiornamento importante per tutti gli iscritti a Fondo Eurofer: la dichiarazione relativa ai contributi volontari versati nell’anno 2023 è